Database
  • Tutti: 1541
  • Visti: 554
  • Non Visti: 987
Genere
Anno
Paese
Set
Studio
Visto: Non Visti
TuttiVistiNon Visti
Precedente Pagina 1 / 1 Successivo
Filtra: Attore » Danny Huston
The Kingdom
Anno: 2007
Genere: Thriller / Drama / Action
Voto: (7.1)
Paese: Germany / USA
Durata: 109 min.
Regista: Peter Berg
Studio: Universal Pictures
Cast: Jamie Foxx / Chris Cooper / Jennifer Garner / Jason Bateman / Ashraf Barhom / Ali Suliman / Jeremy Piven / Richard Jenkins / Tim McGraw / Kyle Chandler / Frances Fisher / Danny Huston / Kelly AuCoin / Anna Deavere Smith / Minka Kelly
Trama:
Una squadra di investigatori dell'FBI deve scoprire i responsabili di dietro un attacco terroristico che ha ucciso alcuni cittadini americani in un paese del medio oriente.
...
Big Eyes
Anno: 2014
Genere: Drama / Biography
Voto: (7)
Paese: Canada / USA
Durata: 105 min.
Regista: Tim Burton
Studio: Weinstein Company, The
Cast: Amy Adams / Christoph Waltz / Danny Huston / Krysten Ritter / Jason Schwartzman / Terence Stamp / Jon Polito / Delaney Raye / Madeleine Arthur / James Saito / Farryn VanHumbeck / Guido Furlani / Elisabetta Fantone / Emily Bruhn / Brent Chapman
Trama:
la vera storia di Margaret Keane (Amy Adams) e di suo marito Walter (Christoph Waltz), i cui dipinti dei bambini dai grandi occhi divennero un vero e proprio fenomeno negli Stati Uniti tra il 1960 e il 1970. La mano d’artista era di Margaret, ma Walter fece credere al mondo di essere il vero autore dei quadri, conquistando una fama internazionale del tutto immeritata. I due finirono con il divorziare, arrivando ad una battaglia legale senza precedenti: un duello a colpi di pennello per ristabilire la giusta paternità delle opere.
...
The Warrior's Way
Anno: 2010
Genere: Western / Fantasy / Action
Voto: (6.2)
Paese: New Zealand
Durata: 100 min.
Regista: Sngmoo Lee
Studio: Rogue
Cast: Dong-gun Jang / Geoffrey Rush / Danny Huston / Tony Cox / Analin Rudd / Matt Gillanders / Christina Asher / Jed Brophy / Tony Wyeth
Trama:
Un guerriero asiatico trova la pace, la felicità e forse anche l'amore in un dimenticato villaggio del West ai margini del deserto, ma presto i fantasmi del suo passato lo scovano perfino lì.
...
The Number 23
Anno: 2007
Genere: Thriller / Dramma / Mistero
Voto: (6.4)
Paese: USA / Germany
Durata: 98 min.
Regista: Joel Schumacher
Studio: New Line Cinema
Cast: Jim Carrey / Virginia Madsen / Logan Lerman / Danny Huston / Lynn Collins / Rhona Mitra / Michelle Arthur / Mark Pellegrino / Paul Butcher / David Stifel / Corey Stoll / Ed Lauter / Troy Kotsur / Patricia Belcher / Walter Soo Hoo
Trama:
La vita ordinaria di Walter Sparrow, modesto accalappiacani, è scossa da un libro regalatogli per il compleanno dalla moglie. Intitolato "Il numero 23", il romanzo diventa un'ossessione per l'uomo, che trova una serie di connessioni, tutte nel segno del famigerato numero, tra se stesso e il detective Fingerling, protagonista del libro. Le cose si faranno complicate per Walter quando, del tutto persuaso che il racconto parli di lui, comincerà a farsi condizionare dal narrato al punto da mettere in pericolo la propria vita e quella dei propri cari.
...
Birth
Anno: 2004
Genere: Thriller / Romance / Mystery / Drama
Voto: (6)
Paese: Germany / USA
Durata: 96 min.
Regista: Jonathan Glazer
Studio: New Line Cinema
Cast: Nicole Kidman / Cameron Bright / Danny Huston / Lauren Bacall / Alison Elliott / Arliss Howard / Anne Heche / Peter Stormare / Ted Levine / Cara Seymour / Novella Nelson / Zoe Caldwell
Trama:
Dieci anni dopo la prematura morte del marito, la bella Anna sta per risposarsi con Joseph. Ma proprio alla vigilia delle nozze, un misterioso ragazzino compare nella vita dei fidanzati: si chiama Sean, proprio come il defunto marito di Anna, e dice di esserne la reincarnazione...
...
Robin Hood
Anno: 2010
Genere: Drama / Adventure / Action
Voto: (6.8)
Paese: UK / USA
Durata: 79 min.
Regista: Ridley Scott
Studio: Universal Pictures
Cast: Russell Crowe / Cate Blanchett / Max von Sydow / William Hurt / Mark Strong / Oscar Isaac / Danny Huston / Eileen Atkins / Mark Addy / Matthew Macfadyen / Kevin Durand / Scott Grimes / Alan Doyle / Douglas Hodge / Léa Seydoux
Trama:
Nell’Inghilterra del XIII secolo, Robert Longstride è un abile arciere dell’esercito di Riccardo I, impavido sovrano in guerra coi francesi. Una freccia uccide il monarca e convince Robert e i suoi amici a congedarsi dall’armata e a fare ritorno a casa, ma nel tragitto soccorrono Sir Loxley, incaricato di annunciare l’avvenuta morte di Riccardo e di consegnare la sua corona. Sul punto di morte il nobile uomo strappa all’arciere una promessa, dovrà restituire la sua spada al vecchio padre nella contea di Nottingham. Uomo di parola, Robert si recherà nella tenuta di Loxley, dove per volere del vecchio Walter assumerà l’identità del figlio defunto e i diritti sulla bella consorte, Marion. Superba e riottosa, la donna non vuole saperne di quell’impostore che si rivela però gentiluomo. Scoperto di essere figlio dell’uomo che scrisse la Carta della Foresta, sventato un complotto francese ai danni dell’Inghilterra e deciso a reagire ai soprusi di Giovanni Senzaterra e senza cuore, Robert impugnerà arco e frecce e cavalcherà coi suoi uomini per la vittoria. Restituita la gloria alla sua terra, l’arciere viene dichiarato fuorilegge. Rifugiatosi nella foresta di Sherwood con una Marion ormai innamorata diventerà Robin Hood e leggenda. Dopo il generale Massimo Decimo Meridio, divenuto poi stella dell’arena, Ridley Scott mette in scena un altro eroe guerriero di impeccabile fattura, interpretato dal volto e dalla fisicità gladiatoria di Russell Crowe. Meno epico e rutilante del Gladiatore, Robin Hood, storia di un esperto arciere a un passo da Sherwood e dalla leggenda, esaudisce comunque l’evasione nel passato e l’identificazione con un personaggio verticalmente positivo. Spade sferraglianti, fendenti metallici, lame nella carne, frecce di fuoco nel cielo, sangue a fiotti, corpi fatti a pezzi, la contea di Nottingham mutua il Colosseo e diventa una formidabile macchina teatrale piena di trucchi e sorprese, meraviglie e attrazioni, rivelando al suo centro un fuorilegge impenitente, fedele a un codice antico e alla “bucolica” Marion di Cate Blanchett. Archiviato (ma mai scordato) l’eroe in bianco e nero di Douglas Fairbanks, quello a colori di Errol Flynn, quello animato e antropomorfo della Disney, quello in calzamaglia di Mel Brooks, quello crepuscolare di Sean Connery e ancora quello in fuga dai mori e da uno sceriffo incapace di Kevin Costner, Ridley Scott rilegge la leggenda popolare inglese e impone un eroe generoso e libertario che trova la sua forza, la sua differenza e la sua specialità nell’interpretazione di Russell Crowe. È lui ad aggiungere l’oro e a diffondere sul film la lucentezza di un metallo più fatale dell’acciaio. Che impugni una spada o brandisca un’ascia di guerra, che imbracci un arco o scagli una freccia, che cavalchi verso la gloria o seduca ai piedi di un talamo, l’attore neozelandese è mirabilmente naturale sullo schermo, in grado di eseguire perciò senza sforzo apparente le più complicate performance. Questo accade non tanto (e non solo) perché Crowe ha alle spalle il senso epico dello spettacolo e il gusto della coreografia bellica in costume di Ridley Scott, quanto perché l’attore ha maturato lunghe e faticose sedute di allenamento che hanno consentito all’esecuzione del gesto tecnico di diventare “seconda natura”. Se il Maximus di Crowe fu il magnifico (s)oggetto del desiderio di Commodo, similmente il suo Robin Hood appaga l’eccitazione e la visione dello spettatore senza questa volta dover morire nell’arena. Il suo arciere guerriero compie azioni credibili e giustificate, colpendo al cuore i cattivi e la menzogna della recita. Corpo in action quello di Russell Crowe, che si preoccupa di essere creduto mentre una foresta va in fiamme o sullo schermo piovono frecce e cenere. Braccio flesso e pollice alzato.
...
Precedente Pagina 1 / 1 Successivo
Tempo di caricamento della pagina: 0.02 sec. | MovieLib 2.9.1 - Created by Regss