Database
  • Tutti: 1541
  • Visti: 554
  • Non Visti: 987
Genere
Anno
Paese
Set
Studio
Visto: Visti
Precedente Pagina 1 / 1 Successivo
Filtra: Attore » Carlo Buccirosso
La grande bellezza
Anno: 2013
Genere: Comedy / Drama
Voto: (7.6)
Paese: Italy
Durata: 135 min.
Regista: Paolo Sorrentino
Studio: Indigo Film
Cast: Toni Servillo / Carlo Verdone / Sabrina Ferilli / Carlo Buccirosso / Iaia Forte / Pamela Villoresi / Galatea Ranzi / Franco Graziosi / Giorgio Pasotti / Massimo Popolizio / Sonia Gessner / Anna Della Rosa / Luca Marinelli / Serena Grandi / Ivan Franek / Vernon Dobtcheff / Dario Cantarelli / Pasquale Petrolo / Luciano Virgilio / Giusi Merli / Anita Kravos / Massimo De Francovich / Roberto Herlitzka / Isabella Ferrari / Fanny Ardant / Fiammetta Baralla / Flaminia Bonciani / Severino Cesari / Gianpiero Cognoli / Giulia Di Quilio / Giorgia Ferrero / Melania Fiore / Stefano Fregni / Piero Gimondo / Leo Mantovani / Armando Ottaiano / Aldo Ralli / Paolo Repetti / Luca Serrao / Roald Smeets / Antonello Venditti / Giovanna Vignola
Trama:
Jap Gambardella, un giornalista di 65 anni, è un uomo professionalmente affermato, di un fascino senza tempo, che con il suo lavoro racconta i vari aspetti di una città bella e complessa come Roma, muovendosi tra cultura alta e mondanità. Una Roma bella e degradata, fatta di potenti, presenzialisti, immobiliaristi e contesse, ma anche di masse di turisti in goda per ammirare i monumenti di un'antichità decadente.
...
Il divo
Anno: 2008
Genere: Biography / Drama
Voto: (7.2)
Paese: Italy / France
Durata: 112 min.
Regista: Paolo Sorrentino
Studio: Indigo Film
Cast: Toni Servillo / Anna Bonaiuto / Flavio Bucci / Carlo Buccirosso / Giorgio Colangeli / Piera Degli Esposti / Paolo Graziosi / Gianfelice Imparato / Massimo Popolizio
Trama:
Roma, all'alba, quando tutti dormono, c'è un uomo che non dorme. Quell'uomo si chiama Giulio Andreotti. Non dorme perché deve lavorare, scrivere libri, fare vita mondana e, in ultima analisi, pregare. Pacato, sornione, imperscrutabile, Andreotti è il potere in Italia da quattro decenni. Agli inizi degli anni novanta, senza arroganza e senza umiltà, immobile e sussurrante, ambiguo e rassicurante, avanza inarrestabile verso il settimo mandato come Presidente del Consiglio. Alla soglia dei settant'anni, Andreotti è un gerontocrate che, equipaggiato come Dio, non teme nessuno e non sa cosa sia il timore reverenziale. Abituato com'è a vedere questo timore dipinto sul viso di tutti i suoi interlocutori. La sua contentezza è asciutta ed impalpabile. La sua contentezza è il potere. Col quale vive in simbiosi. Un potere come piace a lui, fermo ed immutabile da sempre. Dove tutto, battaglie elettorali, stragi terroristiche, accuse infamanti, gli scivola addosso negli anni senza lasciare traccia. Lui resta insensibile ed uguale a se stesso di fronte a tutto. Fino a quando il contropotere più forte di questo paese, la Mafia, decide di dichiarargli guerra. Allora le cose cambiano. Anche, forse, per l'inossidabile, enigmatico Andreotti. Ma, questa è la domanda, cambiano le cose oppure è un'apparenza? Una cosa è certa: è difficile scalfire Andreotti, l'uomo che, più di tutti noi altri, sa come si sta al mondo.
...
Precedente Pagina 1 / 1 Successivo
Tempo di caricamento della pagina: 0.07 sec. | MovieLib 2.9.1 - Created by Regss